energia rinnovabile per promuovere una crescita sostenibile

In che modo le aziende utilizzano l’energia rinnovabile e le tecnologie pulite per promuovere una crescita sostenibile

Ambiente

Il business si trova di fronte a un paradosso critico: entro il 2040, la U.S. Energy Information Association (EIA) prevede che il consumo energetico globale aumenterà del 28%.

La continua digitalizzazione, l’aumento della popolazione, l’urbanizzazione concentrata, la transizione verso i veicoli elettrici e lo sviluppo economico in India, Cina e Africa contribuiranno a guidare questa crescita.

Allo stesso tempo, la crescente minaccia dei cambiamenti climatici richiede che lavoriamo il più rapidamente e urgentemente possibile per mitigare il riscaldamento globale e mantenere il riscaldamento generale a non più di 2 gradi Celsius rispetto ai livelli preindustriali.

La combustione dei combustibili fossili per la produzione di energia (per l’elettricità, il riscaldamento, il raffreddamento e i trasporti) è la fonte primaria dei gas serra atmosferici responsabili del riscaldamento globale.

Gli studi indicano che, per evitare l’aumento della temperatura globale oltre i 2 gradi Celsius, è necessario mantenere la maggior parte dei rimanenti combustibili fossili nel terreno.

Ma come possiamo soddisfare la domanda globale di energia riducendo contemporaneamente il riscaldamento globale?

Le energie rinnovabili

La risposta, ovviamente, può essere trovata nelle forme di generazione di energia pulita e rinnovabile.

Le energie rinnovabili e altre tecnologie pulite (energia eolica, energia solare, energia geotermica, energia idroelettrica, accumulo di batterie, celle a combustibile, biocarburanti e altro), sono cresciute drammaticamente negli ultimi 10 anni.

Questa crescita è stata guidata in gran parte dal calo dei costi.

A differenza dei combustibili fossili, che devono essere estratti, spostati, lavorati e bruciati per generare energia, nella tecnologia pulita i costi diminuiscono con l’aumento della domanda e l’efficienza del prodotto.

Un primo esempio è l’energia eolica. Tra il 2010 e il 2016, il prezzo ponderato globale per l’energia eolica è sceso da $ 0,085 a $ 0,07 / kilowattora (kWh), con alcune punte di ribasso a $ 0,03 / kWh.

L’energia eolica terrestre è oggi una delle fonti più economiche di energia elettrica, e entro il 2020 tutte le tecnologie rinnovabili saranno a parità di costo con la generazione di energia da combustibili fossili.

Per le aziende che affrontano il paradosso energia-carbonio, questa è una buona notizia.

Usando le fonti rinnovabili, e in misura crescente, altre forme di tecnologie pulite come lo stoccaggio di batterie e le flotte elettriche, le organizzazioni ora hanno il potenziale per risparmiare sui costi energetici e contemporaneamente raggiungere obiettivi di riduzione del carbonio.

Questo potenziale ha portato le aziende leader in quasi tutti i settori commerciali a perseguire le energie rinnovabili a tassi sempre più rapidi.

Cos’è il Power Purchase Agreement (PPA)

Il meccanismo di contrattazione predominante per il prelievo su larga scala di energie rinnovabili da parte di acquirenti commerciali e industriali è il Power Purchase Agreement (PPA).

I PPA consentono agli acquirenti di contrattare direttamente con gli sviluppatori una parte di un progetto di energia rinnovabile e offrono alle aziende un mezzo per rendere scalabile in modo rapido l’acquisizione di energia rinnovabile.

Mentre le aziende utilizzano anche certificati di generazione di energia in loco per raggiungere i loro obiettivi, i PPA sono il modo principale per raggiungere traguardi economici e ambientali diversi.

Sfortunatamente però i PPA non sono una panacea. Non sono disponibili in tutti i mercati e, a causa della loro dimensione e lunghezza, richiedono una modellazione e un’analisi del rischio approfondite.

Tuttavia, con l’aumentare della domanda di PPA anche questi fattori saranno soggetti a modifiche, dal momento che gli sviluppatori iniziano a fornire una crescente flessibilità contrattuale e gli acquirenti aziendali si avvalgono di una ampia varietà di strutture contrattuali, inclusi i modelli di sourcing collaborativo.

pietro biase

L’innovazione, il web e la tecnologia fanno parte del mio mondo lavorativo e delle mie passioni. Mi piace pensare alle città intelligenti del futuro, e poter contribuire alla loro progettazione.