innovazione urbana

Cinque città che stanno aprendo la strada all’innovazione urbana

Ambiente

In un articolo del WSJ, è stato chiesto a più di una dozzina di esperti a quali città valesse la pena guardare per scoprire quali sono i migliori esperimenti di innovazione urbana e dove sono in atto le politiche più significative.

Invece di scegliere le megalopoli mondiali più ovvie, come New York City, Tokyo, Jakarta o Shanghai, le risposte sono state basate prendendo in considerazione città di dimensioni notevolmente inferiori.

Tutti gli esperti erano d’accordo sul fatto che queste città erano ancora lontane dall’essere perfette, ma stavano facendo grandi cose in alcune politiche ed esperimenti di sviluppo urbano.

Quali sono queste cinque città prescelte e cosa hanno trovato di particolarmente innovativo?

Singapore

Ciò che è notevole di Singapore è come gestisce le sue risorse severamente limitate, una situazione che le città di tutto il mondo si troveranno ad affrontare sempre più spesso.

Singapore è “una città che rinnova l’innovazione”, afferma Edward Glaeser, professore di economia all’Università di Harvard.

“Se hai una quantità limitata di terra, devi assicurarti di non sprecarla.”

Per quanto riguarda la gestione del traffico, Singapore è pioniera nella tariffazione sulla base della congestione, facendo pagare i conducenti che decidono di spostarsi nel centro città durante l’ora di punta.

Inoltre, un sistema di quote limita il numero di nuovi veicoli registrati.

Adesso la città vuole andare ancora più lontano regolando i pedaggi in base al traffico e all’ora del giorno grazie ad un satellite che fornisce le informazioni per calcolare le distanze di guida esatte.

Un’altra risorsa scarsa per Singapore è l’acqua: due impianti di desalinizzazione possono produrre circa 400 milioni di litri al giorno a partire dall’acqua di mare, circa un quarto delle esigenze della città.

Anche l’acqua piovana viene raccolta in modi intelligenti.

Due terzi di quanto raccolto dagli imbuti installati sulla superficie terrestre sono trattati per essere utilizzati dall’uomo o per l’uso nei bagni.

Detroit, Michigan

Detroit sta emergendo dalle sue ceneri. Dopo il fallimento del 2013, il denaro deve essere usato con giudizio per rivitalizzare le sue aree più povere; per questo motivo si stanno provando soluzioni radicali.

Nelle aree in cui il normale sviluppo non funziona, la burocrazia è stata ridotta, incoraggiando gli imprenditori più piccoli e facendo rivivere le zone commerciali divenute obsolete.

Con una sovvenzione di 75.000 dollari da parte della Knight Foundation, il Dipartimento di pianificazione urbana vuole creare un quadro generale per chiunque voglia avviare una nuova attività o costruire in quelle aree.

La città è ora matura per una urbanizzazione snella, e uno stile di pianificazione urbana che mira a ridurre il groviglio normativo che può ostacolare le nuove imprese, progettando quartieri con il giusto mix di abitazioni, posti di lavoro e vendita al dettaglio.

Houston

Houston è riuscita ad avere successo con la mancanza di zonizzazione.

La rapida riqualificazione delle aree abbandonate è stata raggiunta rimuovendo gli ostacoli per gli sviluppatori e imprenditori.

Il risultato è stato quello di ottenere una rapida crescita del settore immobiliare (senza inflazione), rendendolo comunque accessibile per i nuovi arrivati in città.

Vancouver, Canada: camminare per migliorare la salute

Camminare non è soltanto la migliore opzione di trasporto in città, ma è anche la più salutare.

Vancouver vuole rendere la salute la principale priorità per i trasporti.

Ai pedoni viene data priorità nella progettazione stradale.

Un esempio di questo sono i segnali stradali controllati da pedoni sulle strade particolarmente trafficate.

Le regole di zonizzazione di Vancouver favoriscono anche la densità, posizionando tutto a breve distanza.

Vancouver si è classificata in quinta posizione da Walk Score, un’unità di Redfin che misura la pedonabilità di oltre 140 città nordamericane.

Medellín, Colombia: infrastrutture per l’inclusione

Medellín ha fatto partire alcuni dei suoi progetti più innovativi nei quartieri più poveri (e ad alto tasso di criminalità).

Medellín ha il progetto più innovativo di scale mobili per esterni del mondo.

Alcune sono alte anche 400 metri e attraversano diverse piazze lungo la strada.

Per quanto siano sorprendenti i progetti, la parte più innovativa di questa infrastruttura è il risultato.

Costruendo dapprima in aree periferiche, Medellin ha portato il trasporto nei quartieri poveri, precedentemente isolati, con alcuni risultati sorprendenti.

Il governo della città è riuscito a ridurre la criminalità e promuovere la mobilità e un senso di orgoglio condiviso da tutti allo stesso modo, per proteggere e coinvolgere i suoi cittadini.

pietro biase

L’innovazione, il web e la tecnologia fanno parte del mio mondo lavorativo e delle mie passioni. Mi piace pensare alle città intelligenti del futuro, e poter contribuire alla loro progettazione.